30/05/2013 – Obiezioni alla Democrazia Diretta – 1a puntata:L’incompetenza del cittadino

OBIEZIONEIn una società moderna i problemi sono troppo complessi per lasciare prendere decisioni ben ponderate all’uomo della strada.

Questo pensiero è il rifiuto della democrazia diretta in quanto gli elettori vengono considerati incompetenti per farsi un’idea ben ponderata dell’argomento da votare.

Tale obiezione ha dei precedenti pericolosi poichè venne sostenuta conto il suffragio universale,  contro il diritto di voto alle donne e contro il diritto di voto ai neri in Sudafrica in quanto si sosteneva la non sufficiente preparazione dei soggetti esclusi al voto. Nella realtà ogni volta che il gruppo in questione ottenne il diritto di voto l’argomentazione si rivelò completamente falsa.

L’obiezione non è contro la Democrazia Diretta è contro la Democrazia in sè stessa. Se il cittadino non è competente nel giudicare un tema specifico, non lo sarà neppure per eleggere persone basandosi sui relativi programmi elettorali. Non si capisce perchè il cittadino sia ritenuto capace di scegliere nelle elezioni partiti e uomini politici e non capace di scegliere tra quesiti referendari.

L’obiezione sottintende anche che i politici siamo realmente competenti e abbiano a cuore gli interessi della comunità.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s