27/10/2014 – A Sesto S.G. è possibile esercitare la partecipazione popolare?

OBIEZIONESEMBRA PROPRIO DI NO’.

Facciamo il punto della situazione sulle richieste dei cittadini sestesi fatte negli ultimi anni:

nel dicembre 2009 sono  state segnalate, allo staff del Sindaco, alcune anomalie riscontrate tra lo Statuto comunale e il relativo regolamento della partecipazione. Lo Statuto comunale, per esempio, richiedeva il 5% di raccolta firme per indire un referendum mentre il regolamento, forse per agevolare la partecipazione popolare, ne richiedeva SOLO il 10%.

RISULTATO della segnalazione: NESSUN RISCONTRO da parte dell’amministrazione comunale.

Nell’aprile 2010 i cittadini si rivolgono al Difensore Civico comunale che invia una raccomandata al Sindaco con la richiesta di aggiornare lo Statuto comunale e il regolamento della partecipazione popolare. Continue reading

Advertisements