2 – Statuto

L’associazione ha cessato l’attività nel dicembre 2015 e si trasformerà in Comitato. Questo era lo Statuto:

Articolo 1 – Denominazione

E’ costituita l’Associazione denominata “Più democrazia a  Sesto San Giovanni” di seguito denominata solo Associazione per brevità.

Articolo 2 – Natura e limiti

1. L’Associazione è disciplinata dal presente statuto e agisce nei limiti dei principi generali dell’ordinamento giuridico, della legge n.266 del 1991, nonché delle altre leggi regionali e statali.

2. L’Assemblea potrà approvare un regolamento per disciplinare, in armonia con lo statuto, ulteriori aspetti relativi al funzionamento e all’attività dell’Associazione.

Articolo 3 – Finalità

1. L’Associazione è composta da donne e uomini,  senza scopo di lucro, indipendente, aconfessionale e apartitica che ha lo scopo primario di studiare, promuovere, migliorare, utilizzare, gli strumenti di democrazia diretta, partecipativa, deliberativa e dal basso esistenti o teorizzati in altre comunità umane.

2. L’Associazione si dissocia da ogni forma di violenza, considera la pace, la pari dignità tra i popoli, il ripudio della guerra e il confronto quali beni supremi dell’umanità e condizioni indispensabili di progresso civile, economico e sociale.

3. L’Associazione pone a fondamento della sua azione:

a) il perseguimento di rapporti giusti e uguali tra le persone, la trasparenza, la correttezza, la democraticità e l’efficienza dell’azione amministrativa;

b) la politica come attività umana nobile attraverso la quale ogni cittadino, con le forme che ritiene opportune, ottiene il concreto soddisfacimento degli interessi individuali e collettivi;

c) l’utilizzo della democrazia diretta come strumento che gestisce le tensioni sociali;

d) lo studio e la divulgazione dei diversi metodi di democrazia diretta;

e) lo stimolo alla creazione di spazi di informazione per permettere una consapevole scelta da parte dei cittadini;

f) il coinvolgimento del cittadino, legittimo portatore di interessi nel procedimento amministrativo, alla gestione della propria città con gli strumenti della democrazia diretta, partecipativa e deliberativa.

Articolo 4 –  Sede

L’Associazione ha sede nel comune di Sesto San Giovanni (MI) in via Sacco e Vanzetti 59

Articolo 5 – Metodo di lavoro dell’Associazione

Nel suo operare, nell’adottare le decisioni, nelle relazioni interne l’Associazione segue questi principi:

a) Partecipazione effettiva. Prima che una scelta venga adottata tutti gli associati devono avere pari ed effettive opportunità per comunicare agli altri le proprie opinioni al riguardo.

b) Parità di voto. Ogni associato ha un’opportunità di voto effettiva ed uguale agli altri; tutti i voti sono considerati di pari efficacia decisoria.

c) Diritto all’informazione. Ad ogni associato è garantita l’informazione preventiva e tempestiva sulle attività dell’Associazione e sulle sue motivazioni.

d) Controllo dell’ordine del giorno. Tutti gli associati hanno il diritto di proporre gli argomenti e le priorità da inserire nell’ordine del giorno.

Articolo 6 – Mezzi

L’Associazione opera attraverso il metodo della partecipazione democratica e degli strumenti legali e giurisdizionali. A tal fine essa:

a) – utilizza i mezzi di comunicazione, ivi compresi quelli informatici, le manifestazioni e iniziative pubbliche nelle loro varie forme;

b) – può inviare esposti, petizioni, ricorsi e gli altri atti normativamente previsti quale forma di partecipazione diretta, ricorrendo anche alla Magistratura sia ordinaria che amministrativa e contabile;

c) – pratica, programma, sviluppa ed esegue studi, ricerche, progetti nei settori della partecipazione e della democrazia diretta ponendoli a disposizione pubblica;

d) – promuove iniziative culturali sui temi sopra citati;

e) – si impegna nelle attività di educazione e sensibilizzazione per diffondere la conoscenza degli strumenti di democrazia diretta e partecipativa e delle modalità per la loro costituzione e il loro esercizio;

f) – collabora con enti, associazioni, comitati, istituzioni e quanti perseguano gli stessi scopi dell’Associazione.

Articolo 7 – Adesione

1. L’adesione all’Associazione è aperta – indipendentemente dalla fede religiosa, dalla lingua o nazionalità, dal gruppo etnico di appartenenza, dalla residenza e cittadinanza – a tutte le persone che ne accettino lo statuto e lo sottoscrivano.

2. L’Associazione rimane autonoma da partiti, da sindacati e da altre organizzazioni assimilabili a questi.

3. L’ingresso di nuovi associati avviene spontaneamente previa accettazione del presente statuto e la condivisione delle finalità dell’Associazione.

4. La maggioranza degli associati presenti in assemblea può disporre l’esclusione di un associato, per attività in contrasto con le finalità dell’Associazione e con le disposizioni statutarie.

Articolo 8 –  Incompatibilità

1. L’adesione all’Associazione è incompatibile con l’appartenenza ad associazioni  e/o organizzazioni le cui attività pongano in discussione o in pericolo il rispetto dei diritti civili, di democrazia, partecipazione e autogoverno, dell’uguaglianza fra i cittadini, dell’imparzialità.

2. L’adesione all’Associazione comporta la condivisione del suo programma e l’impegno per la sua realizzazione.

Articolo 9 – Democrazia interna

1. L’Associazione ritiene che soprattutto la democrazia interna possa salvaguardare la propria autonomia di elaborazione e decisione e quindi assume come principio fondante il pluralismo delle idee, il riconoscimento di posizioni di minoranza e maggioranza, la circolazione del dissenso per un libero, sereno, dibattito.

2. Ciascun associato ha diritto di mantenere e sostenere posizioni personali diverse rispetto a quelle della maggioranza interna che di volta in volta si determina, assumendosene la piena responsabilità personale.

3. Chi aderisce all’Associazione sostiene le sue posizioni ed iniziative impegnandosi sulla base delle proprie attitudini e possibilità.

Articolo 10 Risorse economiche

Le risorse economiche dell’Associazione sono costituite da:

a) quote associative annuale di € 10,00 (dieci/00)

b) quote volontarie e libere degli associati;

c) donazioni e lasciti;

d) fondi ricavati dalla raccolta e dalle attività relative ai fini istituzionali;

e) contributi di enti pubblici e privati a sostegno di attività e progetti specifici;

f) ogni altro tipo di entrata purché derivanti da attività previste dallo statuto o ad esso connesse e da tutte le altre modalità previste dalle leggi vigenti.

Articolo 11 – Scioglimento dell’Associazione e modifica dello statuto

Lo scioglimento dell’Associazione e la modifica dello statuto avvengono con deliberazione dell’Assemblea in prima convocazione con il voto favorevole dei ¾ degli associati e in seconda convocazione con voto favorevole della maggioranza semplice degli associati presenti.

L’ assemblea dovrà essere convocata con opportuno preavviso di almeno 15 giorni specificandone la motivazione per punti essenziali.

I beni dell’Associazione saranno devoluti ad altra organizzazione di volontariato operante in settore analogo nella comunità sestese, che verrà individuata dai presenti.

Articolo12 – Assemblea

1. L’Assemblea è composta da tutti gli associati dell’Associazione ed è convocata e presieduta dal presidente o dal consiglio direttivo o da 1/5 degli associati.

2. L’Assemblea si riunisce almeno una volta all’anno per l’approvazione del bilancio.

3. Il Presidente convoca l’Assemblea con avviso scritto agli associati; la convocazione deve avvenire almeno 15 giorni prima con l’indicazione degli argomenti da trattare. L’Assemblea può essere convocata anche fuori dalla sede sociale e in luogo facilmente raggiungibile.

4. L’Assemblea delibera a maggioranza dei voti dei presenti.

Articolo13 – Consiglio Direttivo

1. Il Consiglio Direttivo è composto da 3 membri, eletti dall’assemblea tra gli aderenti.

2. Il Consiglio Direttivo, che dura in carica per il periodo di 1 anno, delibera a maggioranza dei presenti.

3. Il Consiglio Direttivo svolge, su indicazione dell’assemblea, le attività esecutive relative all’assemblea.

Articolo14 – Presidente

1. Il Presidente è eletto in seno all’assemblea con la maggioranza semplice dei presenti ed è revocabile con voto dei 2/3 dei associati presenti.

2. Il Presidente dura in carica 1 anno ed è rieleggibile.

3. Il Presidente è il rappresentante legale dell’Associazione e compie tutti gli atti giuridici che impegnano l’organizzazione.

4. In caso di assenza o di impedimento è sostituito dal Vice Presidente.

Articolo15 – Vice Presidente

1. Il Vice Presidente  è eletto in seno all’assemblea con la maggioranza semplice dei presenti ed è revocabile con voto dei 2/3 dei associati presenti.

2. Il Vice Presidente dura in carica 1 anno ed è rieleggibile.

Articolo16 – Bilancio

1. Il bilancio dell’Associazione è annuale e si chiude al 31 dicembre di ogni anno.

2. Il bilancio consuntivo contiene tutte le entrate e le spese relative al periodo di un anno.

3. Il bilancio preventivo contiene le previsioni di spesa e di entrata per l’esercizio annuale successivo.

4. Il bilancio viene elaborato ed approvato dall’Assemblea degli associati.

Articolo 17 – Norma di rinvio

Per quanto non previsto dal presente statuto si applicano le norme del codice civile che regolano le associazioni non riconosciute e le altre leggi in vigore.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s